Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Obligationum substantia non in eo consistit, ut aliquod corpus nostrum aut servitutem nostram faciat, sed ut alium nobis adstringat ad dandum aliquid, vel faciendum, vel praestandum

Traduzione

L'oggetto delle obbligazioni non consiste nell'acquisto da parte nostra di un qualcosa, o di una servitù, bensì nel costringere un altro a dare a noi, ovvero a fare, o anche a procurare, qualcosa

Spiegazione

La massima, di cui ci si avvale tuttora per illustrare i tratti essenziali del rapporto obbligatorio, è del giureconsulto Paolo. Essa ripete i concetti già espressi nella definizione di Giustiniano, "Obligatio est iuris vinculum, quo necessitate adstringimur alicuius rei solvendae secundum iura nostrae civitatis".

Tag associati

Articoli collegati

Brocardi correlati

Testi per approfondire "L'oggetto delle obbligazioni non consiste nell'acquisto da parte nostra di un qualcosa, o di una servitù, bensì nel costringere un altro a dare a noi, ovvero a fare, o anche a procurare, qualcosa"

  • L'obbligazione come rapporto complesso

    Editore: Giappichelli
    Collana: Studi di diritto civile e comparato
    Data di pubblicazione: settembre 2016
    Prezzo: 25,00 -10% 22,50 €
    Categorie: Obbligazione
    Il celeberrimo saggio di Heinrich Stoll "Abschied von der Lehre von der positiven Vertragsverletzung" che, nella sua traduzione italiana, apre questo volume, ha un destinatario preciso: la teoria di Hermann Staub. La fortuna della dottrina delle violazioni positive del contratto sta nelle insufficienze del sistema delle perturbative dell'adempimento soffocato fra le fattispecie tipiche dell'impossibilità e del ritardo. Stoll traccia una diversa ricostruzione dello schema delle... (continua)

→ Altri libri su L'oggetto delle obbligazioni non consiste nell'acquisto da parte nostra di un qualcosa, o di una servitù, bensì nel costringere un altro a dare a noi, ovvero a fare, o anche a procurare, qualcosa ←