Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Emphyteusis

Traduzione

Enfiteusi

Spiegazione

Si ha enfiteusi quando il proprietario, che non vuole direttamente interessarsene, cede ad altri il godimento di un immobile, con l'obbligo di pagare un canone e di migliorare il fondo. L'enfiteusi fu un istituto tipico del diritto ellenico (in greco, enfiteusi si traduce con "coltivazione, piantagione"). Nel diritto romano, esso, pur ampiamente diffusa nelle provincia d'Oriente, non comparve fino al IV secolo d.C. Gli imperatori, da Costantino a Giustiniano, codificarono tale istituto, dandogli una forma simile a quella attuale. Secondo il Corpus iuris Iustiniani, infatti, l'enfiteuta aveva un diritto ereditario di godimento dei frutti del terreno altrui: egli poteva cedere tale diritto a terzi, ma in tal caso, il concedente aveva un diritto di prelazione rispetto agli altri. All'atto della concessione, l'enfiteuta doveva al concedente un'indennità detta laudemium.

Tag associati

Testi per approfondire "Enfiteusi"

  • I beni comuni. L'inaspettata rinascita degli usi collettivi

    Collana: Le sentinelle dell'acropoli dell'anima
    Pagine: 148
    Data di pubblicazione: aprile 2018
    Prezzo: 11,00 -5% 10,45 €
    Categorie: Usi civici
    Il presente volume «I beni comuni e l'inaspettata riscoperta degli usi collettivi» riporta una delle ultime lezioni pubbliche tenute da Stefano Rodotà nella sede dell'Istituto Italiano per gli Studi filosofici di Napoli alla presenza partecipata di ricercatori, amministratori e centinaia di cittadini. Il testo, corredato dai cinque contributi che animarono la tavola rotonda prevista per quell'occasione, mette al centro la tematica dei beni comuni in connessione con la... (continua)

→ Altri libri su Enfiteusi ←