Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Brocardo

Emphyteusis

Traduzione

Enfiteusi

Spiegazione

Si ha enfiteusi quando il proprietario, che non vuole direttamente interessarsene, cede ad altri il godimento di un immobile, con l'obbligo di pagare un canone e di migliorare il fondo. L'enfiteusi fu un istituto tipico del diritto ellenico (in greco, enfiteusi si traduce con "coltivazione, piantagione"). Nel diritto romano, esso, pur ampiamente diffusa nelle provincia d'Oriente, non comparve fino al IV secolo d.C. Gli imperatori, da Costantino a Giustiniano, codificarono tale istituto, dandogli una forma simile a quella attuale. Secondo il Corpus iuris Iustiniani, infatti, l'enfiteuta aveva un diritto ereditario di godimento dei frutti del terreno altrui: egli poteva cedere tale diritto a terzi, ma in tal caso, il concedente aveva un diritto di prelazione rispetto agli altri. All'atto della concessione, l'enfiteuta doveva al concedente un'indennità detta laudemium.

Tag associati

Testi per approfondire "Enfiteusi"

  • Animo Possidere. Studi su animus e possessio nel pensiero giurisprudenziale classico

    Editore: Giappichelli
    Data di pubblicazione: maggio 2017
    Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €
    Categorie: Possesso
    "La ricerca si compone di tre capitoli. Nel primo si ricostruiscono in breve le diverse teorie emerse in dottrina sul significato e sul ruolo del termine animus in materia possessoria: dall'indirizzo 'ortodosso', che scorge nell'animus (insieme al corpus) un elemento costitutivo del possesso, all'indirizzo 'eterodosso', propenso a vedere nell'animus un fattore esterno e alternativo al corpus, mezzo attraverso cui possedere. Sempre nello stesso capitolo, si cerca di delineare, anticipando le... (continua)

→ Altri libri su Enfiteusi ←