Brocardi.it, il sito dedicato al latino dei giuristi... e molto altro CHI SIAMO   PRIVACY

Articolo 382

Codice di Procedura Civile

Decisione delle questioni di giurisdizione e di competenza

Dispositivo dell'art. 382 Codice di Procedura Civile

La Corte, quando decide una questione di giurisdizione, statuisce su questa, determinando, quando occorre, il giudice competente (1).
Quando cassa per violazione delle norme sulla competenza, statuisce su questa (2).
Se riconosce che il giudice del quale si impugna il provvedimento e ogni altro giudice difettano di giurisdizione, cassa senza rinvio. Egualmente provvede in ogni altro caso in cui ritiene che la causa non poteva essere proposta o il processo proseguito (3).

Note

(1) La questione di giurisdizione può essere decisa in seguito alla proposizione di un regolamento di giurisdizione ex art. 41 ovvero in seguito alla proposizione di un ricorso fondato su motivi di giurisdizione ex art. 360, n. 1: in entrambi i casi la Corte pronuncia a Sezione Unite [v. 374], determinando in via definitiva il giudice che deve essere investito della causa. Dinanzi a tale giudice le parti devono procedere alla riassunzione del processo entro sei mesi dalla comunicazione della sentenza, pena l'estinzione del processo stesso ex art. 307, 3° comma.

(2) La Corte statuisce sulla competenza in sede di regolamento di competenza [v. 47] o in sede di ricorso ex art. 360, n. 1. Non è più possibile, invece, che la Corte rilevi d'ufficio l'incompetenza del giudice di merito, atteso che il nuovo art. 38 limita la rilevabilità della stessa incompetenza per materia e per territorio inderogabile entro la prima udienza di trattazione, mentre la disciplina previgente ne consentiva la rilevabilità in ogni stato e grado del processo.

(3) Le ipotesi di cassazione senza rinvio costituiscono un numerus clausus per cui la scelta di cassare con o senza rinvio non è frutto di un potere discrezionale della Corte, ma conseguenza della necessità di adeguarsi a precise scelte legislative in materia.
In particolare, la Corte può cassare senza rinvio nei soli tre casi contemplati dalla norma in esame: a) quando riscontri un difetto assoluto di giurisdizione, ossia l'impossibilità di chiedere tutela giurisdizionale dinanzi a qualsiasi giudice; b) quando vi sia una improponibilità della domanda ossia la mancanza originaria dei presupposti o delle condizioni dell'azione (es.: legittimazione ad agire o legittimazione ad essere convenuti); c) in caso di improseguibilità del giudizio, espressione con la quale si vuole intendere tutte quelle ipotesi in cui il giudizio pur potendo essere iniziato non può essere proseguito (l'ipotesi tipica è quella dell'omesso rilievo dell'intempestività dell'appello da parte del giudice di secondo grado).

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • La Cassazione civile. Lezioni dei magistrati della Corte suprema italiana

    Editore: Cacucci
    Pagine: 392
    Data di pubblicazione: ottobre 2011
    Prezzo: 28,00 -10% 25,20 €
    Categorie: Cassazione

    Nell'autunno del 2010 sono stati nominati quarantaquattro nuovi consiglieri di Cassazione. Ci si è posto il problema di organizzare una serie di incontri per aiutarli nell'assunzione dei nuovi compiti. I giudici, come gli avvocati che operano in Cassazione, sanno quanto sia difficile e complesso il passaggio dal giudizio di merito al giudizio di legittimità. Un magistrato arriva in Cassazione dopo decenni di attività nei Tribunali e nelle Corti d'appello,... (continua)