Art. precedente Art. successivo

Articolo 2106

Codice Civile

Sanzioni disciplinari

← Art. precedente Art. successivo →

Dispositivo dell'art. 2106 Codice Civile

L'inosservanza delle disposizioni contenute nei due articoli precedenti può dar luogo all'applicazione di sanzioni disciplinari, secondo la gravità dell'infrazione [e in conformità delle norme corporative] (2) [1175; disp. att. 96, 97] (3) (4).

Note

(2) Il r.d.l. 9-8-1943, n. 721 ha soppresso l'ordinamento corporativo. Il d.lgs.lgt. 23-11-1944, n. 369 ha successivamente soppresso le organizzazioni sindacali fasciste.
L'art. 43 del d.lgs.lgt. 23-11-1944, n. 369 (che ha soppresso le organizzazioni sindacali fasciste) ha disposto che restano in vigore le norme corporative di disciplina dei contratti collettivi ed individuali di lavoro che non siano state modificate e che siano, altresì, compatibili con le successive norme repubblicane e con la stessa Costituzione. Di fatto, l'ambito attuale di operatività delle norme corporative si riduce a quelle categorie di lavoratori che non siano tutelate da contratti collettivi di lavoro di diritto comune o perché non iscritti ad associazioni sindacali o perché ad essi non sia stato legislativamente estesa l'efficacia degli stessi.

(3) L'esercizio del potere disciplinare da parte dell'imprenditore non è senza limiti in quanto sia la norma in esame che l'art. 7, l. 20-5-1970, n. 300 prevedono precisi limiti quantitativi e qualitativi delle sanzioni da irrogare: a) sussistenza ed imputabilità del fatto (consistente nella colpevole violazione dei doveri contrattuali imposti al lavoratore); b) adeguatezza della sanzione (proporzionalità tra infrazione e sanzione).

(4) Le modalità di esercizio del potere disciplinare sono specificamente previste dall'art. 7 della l. 20-5-1970, n. 300 (Statuto dei lavoratori).
Principi fondamentali sono i seguenti: a) predeterminazione del codice disciplinare (regolamento d'azienda che prevede le infrazioni e le relative sanzioni, ad esempio: richiamo, ammonizione, multa, sospensione dal lavoro, licenziamento); b) pubblicità del codice disciplinare (che deve essere adeguatamente portato a conoscenza dei lavoratori); c) preventiva contestazione dell'addebito prima dell'irrogazione della sanzione; d) diritto di difesa del lavoratore (che deve poter esprimere le sue giustificazioni); e) impugnabilità delle sanzioni irrogate (in via arbitrale o giurisdizionale).


Ratio Legis

Il potere disciplinare assume una chiara funzione preventiva in quanto rappresenta uno strumento diretto a ristabilire, con immediatezza, l'ordinato svolgimento dell'attività lavorativa, turbato dalle inadempienze e/o trasgressioni del lavoratore, ripristinando la posizione direttiva del datore di lavoro nella organizzazione aziendale. Esso è, tuttavia, sottoposto a forme di controllo per garantire la posizione contrattuale debole del lavoratore.

Hai un dubbio su questo articolo?
Risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica!

Attenzione: prenderemo in esame SOLO richieste scritte in italiano corretto, con adeguata punteggiatura, riferite a quesiti e/o problematiche di natura giuridica. Non promettiamo di poter rispondere a tutti. Il servizio offerto è del tutto gratuito e senza alcun scopo di lucro. Chi avesse urgenza di ricevere risposta dovrà specificare che desidera il servizio a pagamento (per tutti i quesiti il costo è di 24,51 € + IVA per un totale di 29,90 €).
(leggi l'informativa)

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

Diritto dell'impresa e dell'economia

Editore: Il Mulino
Collana: Manuali. Diritto
Pagine: 240
Data di pubblicazione: settembre 2014
Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €

Nel fornire un quadro completo e aggiornato del diritto commerciale, il manuale segue un'impostazione innovativa, con un approccio interdisciplinare fondato su un costante dialogo tra diritto ed economia. Sono affrontate alcune delle tematiche che segnano la più recente evoluzione del diritto dell'impresa come le regole di trasferimento elettronico della ricchezza, la disciplina del contratto di rete, le relazioni tra rischio economico e rischio giuridico delle attività... (continua)

Il diritto dell'impresa in crisi fra contratto, società e procedure concorsuali

Editore: Giappichelli
Collana: Diritto commerciale interno e internaz.
Data di pubblicazione: dicembre 2014
Prezzo: 24,00 -10% 21,60 €
Gli accordi per i risanamenti delle imprese in crisi. Profili civilistici

Editore: Jovene
Collana: Rivista critica diritto privato-Saggi
Pagine: 308
Data di pubblicazione: luglio 2014
Prezzo: 28,00 -10% 25,20 €
Commentario del Codice civile. Dell'impresa e del lavoro. Artt. 2188-2246

Data di pubblicazione: ottobre 2014
Prezzo: 100,00 -10% 90,00 €

Il modulo “Dell’impresa e Del Lavoro” è un autorevole commento articolo per articolo della disciplina normativa codicistica in tema di impresa e lavoro.

L’opera, coordinata dal Prof. Cagnasso e dal Prof. Vallebona e divisa in 4 volumi (Primo volume: 2060-2098 - Secondo volume: 2099-2117 - Terzo volume: 2118-2187 - Quarto volume: 2188-2246 e normativa complementare), è commentata da accademici e professionisti di altissimo livello e si rivela... (continua)

Crisi d'impresa e ristrutturazione del debito. Procedure, attori, best practice. Con aggiornamento online

Editore: Egea
Collana: Impresa & professionisti
Data di pubblicazione: ottobre 2014
Prezzo: 55,00 -10% 49,50 €

Il persistere del quadro macroeconomico recessivo in atto ormai dal 2008 ha prodotto un impatto devastante sul tessuto produttivo nazionale, soprattutto in termini di mortalità delle imprese. Parallelamente, si è assistito ad un fenomeno di razionamento del credito che ha contribuito ad accentuare l'instabilità e la limitata solvibilità di larga parte delle imprese italiane. In un simile contesto si inserisce anche la recente riforma del diritto fallimentare, la... (continua)

Impresa e mercato. Studi dedicati a Mario Libertini: Impresa e società-Concorrenza e mercato-Crisi dell'impresa. Scritti vari

Editore: Giuffrè
Data di pubblicazione: marzo 2015
Prezzo: 300,00 -10% 270,00 €
L'impresa che lavora con l'estero

Autore: Curcu Roberto
Editore: Seac
Data di pubblicazione: novembre 2014
Prezzo: 32,00 -10% 28,80 €
La verifica fiscale alle imprese

Editore: Cacucci
Pagine: 352
Data di pubblicazione: gennaio 2015
Prezzo: 35,00 -10% 31,50 €

Il libro si compone di due parti: nella prima, sono sviluppati gli studi relativi alla costruzione di una teoria generale della verifica fiscale alle imprese, alla luce soprattutto dei principi affermati dallo Statuto dei diritti del contribuente; nella seconda, viene riportata, con intenti esemplarmente didattici, la testimonianza dei difficili percorsi effettivamente seguiti nel condurre la verifica fiscale a taluni grandi complessi commerciali ed industriali e ad alcune piccole e medie... (continua)

La dimensione fiscale dell'impresa tra ordinamento e mercati. Atti del Convegno per Roberta Rinaldi

Editore: Cacucci
Pagine: 156
Data di pubblicazione: ottobre 2014
Prezzo: 16,00 -10% 14,40 €

La coerenza della dimensione fiscale dell'impresa, in un ordinamento tributario che non l'ha mai considerata come unitaria, è il risultato originale del confronto tra tanti studiosi di diverse discipline che anima questo volume. Un confronto ricco, perché ha voluto affrontare i diversi profili in cui l'ordinamento riconosce rilievo alla dimensione: dai regimi semplificati, all'impresa familiare, agli obblighi contabili, al finanziamento alle procedure di accertamento. Un... (continua)

Cooperazione imprenditoriale e contratto di rete

Editore: CEDAM
Collana: Univ. Ca Foscari-Dipartimento economia
Data di pubblicazione: febbraio 2015
Prezzo: 17,50 -10% 15,75 €

L'autore analizza con chiarezza il contratto di rete alla luce delle recenti trasformazioni del mercato e dello scenario economico nazionale ed internazionale.

(continua)