Cassazione civile Sez. III sentenza n. 25016 del 10 ottobre 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

La responsabilitÓ contrattuale pu˛ concorrere con quella extracontrattuale allorquando il fatto dannoso sia imputabile all'azione o all'omissione di pi¨ persone tutte obbligate al risarcimento del danno correlato al loro comportamento, sicchÚ in ipotesi di vendita a terzi di un immobile in violazione dell'obbligo contrattualmente assunto dal venditore nei confronti del precedente acquirente, la responsabilitÓ contrattuale dell'alienante pu˛ concorrere con quella extracontrattuale del successivo acquirente quando il danneggiato provi o la dolosa preordinazione volta a frodarlo o comunque la compartecipazione all'inadempimento dell'alienante in virt¨ dell'apporto dato nella violazione degli obblighi assunti nei confronti del primo acquirente.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.