Cassazione civile Sez. III sentenza n. 1740 del 12 aprile 1978

(1 massima)

(massima n. 1)

La disposizione contenuta nell'art. 1786 c.c., la quale estende la disciplina del deposito in albergo anche agli imprenditori di case di cura, stabilimenti di pubblici spettacoli, stabilimenti balneari, pensione, trattorie, carrozze letto e simili, a chiaramente esemplificativa e deve intendersi ampliata fino a considerarvi compresa, in genere, ogni attivitÓ imprenditoriale di tal natura da implicare, avuto riguardo all'uso, la necessitÓ di liberare il cliente dalla cura di custodire direttamente le cose che porta con sÚ, al fine di agevolare il godimento del servizio. Pertanto la responsabilitÓ limitata prevista dal primo comma dell'art. 1784 c.c., ben pu˛ trovare applicazione ad una sala da ballo provvista di buffet, trattandosi di un esercizio pubblico, organizzato ad impresa, il cui frequentatore viene liberato, secondo l'uso, dalla cura di custodire direttamente le cose che porta con sÚ.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.