Cassazione civile Sez. VI-2 ordinanza n. 17848 del 19 luglio 2017

(1 massima)

(massima n. 1)

Qualora una societÓ, costituita in forma diversa dalla societÓ semplice, abbia come oggetto, secondo le scelte effettuate dai soci con il patto sociale, un'attivitÓ che rientri fra quelle integranti l'impresa commerciale, alla societÓ medesima deve necessariamente riconoscersi, in dipendenza del mero fatto della sua costituzione ed a prescindere da ogni indagine sul concreto esercizio di quell'attivitÓ, la qualitÓ di imprenditore, sicchÚ, difettando la qualitÓ di consumatore, non pu˛ trovare applicazione, quanto alla competenza territoriale, il foro speciale ex art. 33, comma 2, lett. u), del d.lgs. n. 206 del 2005.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.