Cassazione civile Sez. VI-3 ordinanza n. 23762 del 29 luglio 2022

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di assicurazione della responsabilitÓ civile, la clausola secondo cui l'assicuratore si obbliga a tenere indenne l'assicurato di quanto questi sia tenuto a pagare a titolo di risarcimento dei danni causati "in conseguenza di un fatto accidentale" non pu˛ essere intesa nel senso di escludere dalla copertura assicurativa i fatti colposi, giacchÚ tale interpretazione renderebbe nullo il contratto per inesistenza del rischio ai sensi dell'articolo 1895 c.c., non potendo mai sorgere alcuna responsabilitÓ dell'assicurato dal caso fortuito.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.