Cassazione civile Sez. II sentenza n. 9926 del 28 luglio 2000

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di appalto, il giudice, in deroga alla disposizione di carattere generale di cui all'art. 1346 c.c., pu˛ determinare la misura del corrispettivo nell'ipotesi in cui le parti, pur avendolo pattuito, non ne hanno provato la differente misura rispettivamente dedotta, oppure quando l'appaltatore non abbia fornito la prova della congruitÓ della somma richiesta, alla stregua della particolare natura e dell'entitÓ dell'opera stessa.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.