Cassazione civile Sez. III ordinanza n. 12920 del 26 giugno 2020

(1 massima)

(massima n. 1)

L'inammissibilitÓ dell'appello, ai sensi degli artt. 348-bis e 348-ter c.p.c., non pu˛ essere dichiarata qualora sia stata proposta una querela di falso, in via principale o incidentale, poichÚ in tal caso Ŕ previsto l'intervento obbligatorio del P. M. e, pertanto, la causa rientra fra quelle di cui all'art. 70, comma 1, c.p.c., alle quali non si applica il c.d. "filtro in appello", secondo quanto disposto dall'art. 348-bis c.p.c., a condizione che risulti provato il rispetto dei requisiti di validitÓ per la proposizione della querela, di cui all'art. 221, comma 2, c.p.c. (Rigetta, TRIBUNALE PARMA, 22/01/2016).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.