Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 255 del 13 gennaio 1998

(1 massima)

(massima n. 1)

La guida di un ciclomotore maggiorato nella cilindrata e comunque non corrispondente alle sue caratteristiche originarie, come previste dall’art. 52 cod. strad., integra il reato di cui all’art. 116 comma 13 stesso codice, trattandosi di veicolo rientrante di fatto nella categoria dei motoveicoli di cui all’art. 53, per la conduzione del quale è prescritta la patente di categoria «A».

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.