Cassazione civile Sez. II sentenza n. 24786 del 22 novembre 2006

(1 massima)

(massima n. 1)

Nella vendita di immobili destinati ad abitazione, la mancata consegna della licenza di abitabilitÓ impone una indagine tendente ad accertare la causa effettiva di tale situazione, posto che il suo omesso rilascio pu˛ dipendere da molteplici cause, quali una grave violazione urbanistica, la necessitÓ di interventi edilizi oppure dall'esistenza di meri impedimenti o ritardi burocratici che non attengono alla oggettiva attitudine del bene ad assolvere la sua funzione economico-sociale. Pertanto l'eventuale relativo inadempimento del venditore pu˛ assumere connotazioni di diversa gravitÓ senza necessariamente esser tale da dare luogo a risoluzione del contratto. (Nella specie la S.C. ha confermato la sentenza di merito che aveva ravvisato una ipotesi di consegna di aliud pro alio in relazione alla circostanza che il rilascio del certificato, di cui l'immobile mancava, avrebbe comportato la ristrutturazione completa del tetto, con una spesa pari a trenta milioni di lire, equivalente a quasi la metÓ del prezzo di vendita dell'immobile).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.