Cassazione penale Sez. III sentenza n. 58448 del 25 ottobre 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

Il reato di attivitÓ organizzate per il traffico illecito di rifiuti si consuma nel luogo in cui avviene la reiterazione delle condotte illecite e non in quello dove si verifica - come nella specie - l'interramento dei rifiuti che pu˛ essere una frazione della condotta punibile, ma non Ŕ necessaria ai fini della rilevanza penale della fattispecie e della sua consumazione, che Ŕ raggiunta a monte, quando la pluralitÓ e ripetitivitÓ delle operazioni di gestione inerenti quantitativi ingenti di rifiuti abbia raggiunto una intensitÓ tale da mettere in pericolo il bene protetto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.