Cassazione civile Sez. II sentenza n. 21260 del 5 ottobre 2009

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di sanzioni amministrative per violazione della disciplina dei rifiuti, l'art. 15 del D.Lgs. 5 febbraio 1997, n. 22, al comma 1 indica soltanto alcuni dati che "in particolare" devono risultare dal formulario di identificazione dei rifiuti durante il trasporto ed al comma 5 demanda all'autoritÓ amministrativa l'adozione del modello uniforme di documento, con ci˛ presupponendo l'integrabilitÓ dei dati anzidetti, mediante l'inserimento di ulteriori elementi coerenti con il risultato perseguito dalla norma. Ne deriva, quindi, che legittimamente il D.M. 1 aprile 1998, n. 145 ha prescritto, tra l'altro, la necessitÓ dell'indicazione nel formulario degli orari del trasporto dei rifiuti, elemento utile ai fini di una completa tracciabilitÓ di tale attivitÓ. (Rigetta, Trib. Bolzano, 14 maggio 2005).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.