Consiglio di Stato Sez. VI sentenza n. 414 del 8 febbraio 2008

(1 massima)

(massima n. 1)

L'art. 5 della L. n. 145/2002, nel disporre, relativamente al personale di cui all'art. 69 comma 3 del D.Lgs. 165/2001, che nei limiti del 50% dei posti disponibili nell'ambito della dotazione organica dei dirigenti di seconda fascia dei ruoli di ciascuna Amministrazione, detto personale in servizio Ŕ inquadrato, previo superamento del concorso riservato, da espletarsi entro centottanta giorni, nella seconda fascia dirigenziale, cristallizza alla data entro cui il concorso deve essere bandito la fissazione del numero dei posti da mettere a concorso. Detto termine, quindi, non pu˛ ritenersi avere natura ordinatoria, infatti, tale natura implicherebbe la possibilitÓ che l'Amministrazione frustri le aspettative dei dipendenti attraverso il decorso del tempo, idoneo ad implicare variazioni in peius in ordine alla disponibilitÓ nella pianta organica, mentre la ratio della norma Ŕ quella di garantire una riserva di posti nella seconda fascia dirigenziale al personale appartenente ai ruoli ad esaurimento; ne consegue che non pu˛ ritenersi che il concorso deve essere bandito solo dopo la compiuta rivisitazione delle necessitÓ del personale dirigenziale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.