Cassazione civile Sez. VI ordinanza n. 17964 del 9 luglio 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

Nelle controversie previdenziali, non pu˛ essere dichiarata la inammissibilitÓ della domanda per mancata indicazione del valore della prestazione dedotta in giudizio, atteso che l'art. 152 disp. att. c.p.c., per la parte che prevedeva a pena di inammissibilitÓ la necessaria specificazione del relativo importo nell'atto introduttivo, Ŕ stato dichiarato costituzionalmente illegittimo con sentenza della Corte cost. del 20 novembre 2017 n. 241.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.