Corte dei Conti sentenza n. 139 del 28 febbraio 2007

(1 massima)

(massima n. 1)

Costituisce fonte di danno erariale la condotta di amministratori e dipendenti che, in contrasto con il principio di onnicomprensivitÓ della retribuzione dei dirigenti pubblici, hanno corrisposto al vice segretario comunale l'indennitÓ di direttore generale specificamente prevista dall'art. 108, D.Lgs. n. 267 del 2000 per la figura del City Manager; la ratio della norma Ŕ, infatti, quella di remunerare le professionalitÓ esterne all'ente locale, tanto che l'incarico Ŕ attribuibile in via residuale al segretario comunale (in qualitÓ dipendente dell'apposita agenzia e non dell'ente comunale) ma non pu˛ essere conferito alla dirigenza dell'ente locale.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.