Cassazione civile Sez. III sentenza n. 16579 del 25 novembre 2002

(1 massima)

(massima n. 1)

In materia di responsabilitā contrattuale, la valutazione della gravitā dell'inadempimento ai fini della risoluzione di un contratto a prestazioni corrispettive ai sensi dell'art. 1455 c.c. costituisce questione di fatto, la cui valutazione č rimessa al prudente apprezzamento del giudice del merito, ed č insindacabile in sede di legittimitā ove sorretta da motivazione congrua ed immune da vizi logici e giuridici.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.