Cassazione penale Sez. II sentenza n. 26604 del 17 giugno 2019

(1 massima)

(massima n. 1)

Il delitto di accesso abusivo ad un sistema informatico pu˛ concorrere con quello di frode informatica, diversi essendo i beni giuridici tutelati e le condotte sanzionate, in quanto il primo tutela il domicilio informatico sotto il profilo dello "ius excludendi alios", anche in relazione alle modalitÓ che regolano l'accesso dei soggetti eventualmente abilitati, mentre il secondo contempla l'alterazione dei dati immagazzinati nel sistema al fine della percezione di ingiusto profitto. (Fattispecie relativa a frode informatica realizzata mediante intervento "invito domino", attuato grazie all'utilizzo delle "password" di accesso conosciute dagli imputati in virt¨ del loro pregresso rapporto lavorativo, su dati, informazioni e programmi contenuti nel sistema informatico della societÓ della quale erano dipendenti, al fine di sviarne la clientela ed ottenere, cosý, un ingiusto profitto in danno della parte offesa).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.