Cassazione penale Sez. II sentenza n. 19840 del 9 maggio 2019

(1 massima)

(massima n. 1)

Non ricorre un rapporto di specialitÓ, ma di mera interferenza, tra il reato di riciclaggio e quello di falso per soppressione, il quale pu˛ presentarsi come occasionale modalitÓ di realizzazione del primo ma non Ŕ assorbito in esso, in quanto, ai sensi dell'art. 84 cod. pen., intercorre un rapporto di complessitÓ tra fattispecie solo quando sia la legge a prevedere un reato come elemento costitutivo o circostanza aggravante di un altro e non quando siano le particolari modalitÓ di realizzazione in concreto del fatto tipico a determinare un'occasionale convergenza di pi¨ norme e, quindi, un concorso di reati; ne consegue che in tanto Ŕ possibile parlare di una complessitÓ eventuale, in quanto sia la stessa legge a prevedere un reato come modalitÓ eventuale di consumazione dell'altro.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.