Cassazione penale Sez. III sentenza n. 39685 del 4 settembre 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

Sussiste il reato di pornografia minorile anche nel caso in cui la divulgazione del materiale pedopornografico abbia dimensione familiare, sanzionando detto reato una condotta che prescinde sia dall'identitÓ del destinatario, sia dall'utilitÓ che si intende conseguire e che pu˛ essere anche di natura non economica. (Fattispecie in cui l'imputato aveva inviato, in via telematica, fotografie e filmati di una minorenne nuda al genitore della stessa).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.