Consiglio di Stato Sez. V sentenza n. 2179 del 7 aprile 2011

(1 massima)

(massima n. 1)

Il giudice d'appello pu˛ accertare, anche d'ufficio, l'irricevibilitÓ per tardivitÓ di notifica del ricorso introduttivo del giudizio, perchÚ il procedere alla verifica d'ufficio dei presupposti di rito del ricorso di primo grado - e, di conseguenza, alla verifica dell'ammissibilitÓ delle censure dedotte in prime cure - Ŕ uno specifico potere-dovere del giudice d'appello, che trova il proprio preciso fondamento nella prescrizione dell'art. 28 L. Tar, alla stregua del quale al Consiglio di Stato sono attribuiti, in sede di appello, gli identici poteri giurisdizionali del giudice di primo grado. Tuttavia, Ŕ necessaria la proposizione di un'eccezione di irricevibilitÓ della parte avente interesse qualora il Giudice di primo grado si sia pronunciato sul punto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.