Corte di Giustizia dell'Unione Europea sentenza n. 701 del 13 luglio 2017

(1 massima)

(massima n. 1)

L'assegnazione di spazi destinati allo svolgimento di servizi aeroportuali pu˛ essere legittimamente esclusa dall'applicazione della normativa di derivazione europea sugli appalti pubblici. In tali circostanze, infatti, il contratto relativo alla messa a disposizione dello spazio in discussione non pu˛ essere qualificato come "appalto di servizi", atteso che l'ente gestore dell'aeroporto non acquisisce un servizio fornito dal prestatore in cambio di un corrispettivo. La direttiva 96/67, applicabile per la sua "specialitÓ" in queste fattispecie, prevede il rispetto di criteri di trasparenza e non discriminazione che devono comunque essere tenuti distinti dalla procedimentalizzazione propria della pi¨ complessa disciplina appaltistica.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.