Cassazione civile Sez. II sentenza n. 15573 del 26 luglio 2005

(1 massima)

(massima n. 1)

La parte che abbia proposto azione di annullamento del contratto e sia destinataria, in via riconvenzionale, della domanda della controparte di esecuzione dello stesso, non pu˛ validamente opporre, in grado di appello, l'eccezione di annullabilitÓ dei contratto al fine di paralizzare la domanda di adempimento, qualora, rimasta soccombente in primo grado, non abbia provveduto ad impugnare anche il capo della decisione che ha respinto la sua domanda, trovando l'opponibilitÓ dell'eccezione ostacolo nel giudicato formatosi sulla pronuncia di rigetto della domanda di annullamento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.