Cassazione penale Sez. II sentenza n. 36924 del 13 ottobre 2011

(1 massima)

(massima n. 1)

╚ legittimato, in quanto persona offesa, alla proposizione della querela per il reato di false comunicazioni sociali il socio, sia pure di minoranza, che Ŕ destinatario delle comunicazioni medesime, avendo il diritto di ricevere un'informazione corretta. (La Corte ha precisato che detto principio vale a maggior ragione nel caso di societÓ a responsabilitÓ limitata, nel quale la tutela dei diritti di socio di minoranza si attua attraverso la veridicitÓ delle informazioni sociali).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.