Cassazione penale Sez. III sentenza n. 15290 del 17 aprile 2007

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di violenza sessuale, la procedibilitÓ d'ufficio di cui all'art. 609 septies, comma quarto n. 2, c.p., ove il fatto Ŕ commesso da genitore, tutore o in caso di affidamento del minore per ragioni di cura, educazione, istruzione, vigilanza o custodia, si estende anche agli eventuali concorrenti nel reato che non si trovino in tale rapporto qualificato con la persona offesa; e ci˛ anche nel caso in cui questi ultimi siano i soli autori ź materiali╗ del delitto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.