Cassazione penale Sez. V sentenza n. 5167 del 27 gennaio 1995

(1 massima)

(massima n. 1)

Nell'adozione della custodia cautelare in carcere, per stabilire se le condizioni di salute della persona consentano le cure necessarie in stato di detenzione, occorre fare riferimento al suo stato clinico attuale, in rapporto alla terapia che pu˛ e dev'essere praticata anche in funzione preventiva di eventuali aggravamenti improvvisi, nei centri clinici carcerari e non a quella praticabile all'occorrenza tempestivamente in altra sede.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.