Cassazione civile Sez. I sentenza n. 7583 del 6 giugno 2000

(1 massima)

(massima n. 1)

Il risarcimento del danno da occupazione appropriativa pu˛ essere chiesto indipendentemente da una prova rigorosa della proprietÓ del fondo occupato e irreversibilmente trasformato, e non Ŕ configurabile, agli effetti della prescrizione, un impedimento giuridico all'azione di risarcimento per il proprietario usucapiente, per non essere ancora intervenuta una sentenza di accertamento del diritto di proprietÓ, anche se dell'azione risarcitoria, una volta iniziata, debba disporsi la sospensione per la pendenza della causa per l'accertamento del diritto di proprietÓ.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.