Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 47782 del 19 ottobre 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

Sussiste l'interesse della parte civile a partecipare al giudizio di legittimitÓ attivato dall'imputato in ordine alla ravvisabilitÓ delle circostanze attenuanti, in quanto tale giudizio pu˛ incidere sulla liquidazione del danno da risarcire, cui si perviene tenendo conto anche della gravitÓ del reato, suscettibile di acuire i turbamenti psichici, e della entitÓ del patema d'animo sofferto dalla vittima, che pu˛ risultare ridotto qualora il fatto sia considerato di minore gravitÓ. (Fattispecie in cui la Corte, nel rigettare il ricorso avverso la sentenza che aveva escluso la ricorrenza dell'attenuante di cui al comma 3 dell'art. 609-bis cod. pen., ha condannato il ricorrente alla rifusione delle spese processuali sostenute dalle parti civili).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.