Cassazione penale Sez. III sentenza n. 41093 del 24 settembre 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

L'arresto in flagranza di reato si realizza nel momento in cui il soggetto Ŕ privato della libertÓ personale, dal quale decorre il termine per la richiesta di convalida di cui all'art. 390 cod. proc. pen., essendo irrilevante la circostanza che il verbale di arresto sia stato redatto in un momento successivo. (In motivazione, la Corte ha osservato che, prima di procedere ad un arresto, pu˛ essere necessario compiere accertamenti sull'identitÓ del soggetto e valutare le risultanze dell'attivitÓ di polizia, precisando, tuttavia, che tali esigenze investigative non possono determinare la completa privazione della libertÓ personale).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.