Cassazione civile Sez. Lavoro sentenza n. 14192 del 7 agosto 2012

(1 massima)

(massima n. 1)

La responsabilitā del datore di lavoro per inadempimento dell'obbligo di prevenzione di cui all'art. 2087 c.c. non č una responsabilitā oggettiva, essendone elemento costitutivo la colpa, quale difetto di diligenza nella predisposizione delle misure idonee a prevenire ragioni di danno per il lavoratore. (Nella specie, in applicazione dell'enunciato principio, la S.C. ha respinto il ricorso contro la decisione di merito che aveva escluso la responsabilitā del datore di lavoro, previo accertamento, tramite consulenza tecnica d'ufficio, dell'idoneitā a fini preventivi delle strisce antiscivolo poste sui gradini della scala, dalla quale il lavoratore era caduto).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.