Cassazione penale Sez. IV sentenza n. 16115 del 11 aprile 2018

(1 massima)

(massima n. 1)

La domanda di riparazione per ingiusta detenzione pu˛ essere proposta soltanto dalla parte personalmente o da soggetto munito della procura speciale prevista dall'art. 122 cod. proc. pen., che deve contenere, ai sensi di legge, anche "la determinazione dell'oggetto per cui Ŕ conferita e dei fatti a cui si riferisce". (Fattispecie in cui la Corte ha escluso la validitÓ della procura speciale, rilasciata al difensore che aveva sottoscritto la domanda di riparazione e allegata su foglio separato, che conferiva il potere di "presentare istanza ex art. 315 cod. proc. pen.", senza alcuna ulteriore specificazione con riguardo all'oggetto per cui era conferita, quale ad esempio l'indicazione del numero del procedimento penale a cui era collegata l'istanza di riparazione).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.