Cassazione civile Sez. VI-5 ordinanza n. 12215 del 16 maggio 2017

(1 massima)

(massima n. 1)

La revocazione travolge completamente i capi della sentenza che sono frutto di errore, sicchÚ il giudice della fase rescissoria, chiamato nuovamente a decidere, deve procedere ad un nuovo esame prescindendo dalle "rationes decidendi" della sentenza revocata. Infatti, il giudizio ex art. 402 c.p.c. Ŕ nuovo e non la mera correzione di quello precedente, per cui la nuova decisione sul merito Ŕ del tutto autonoma e non pu˛ certo essere la risultante di singoli elementi correttivi nell'"iter" logico-giuridico espresso dalla decisione revocata.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.