Cassazione civile Sez. I sentenza n. 1805 del 7 marzo 1990

(2 massime)

(massima n. 1)

In tema di sospensione dei termini feriali, dall'1 agosto al 15 settembre, ex legge 742 del 1969, la deroga prevista dall'art. 92 ord. giud., richiamato dall'art. 3 legge n. 742 citata, con riguardo alle cause «relative alla dichiarazione ed alla revoca dei fallimenti», non si estende anche alle altre controversie in materia fallimentare (nella specie giudizio per la restituzione di titolo depositato da creditore insinuato, ex art. 93 legge fall.).

(massima n. 2)

Poiché l'insinuazione della cambiale nel passivo del fallimento di uno degli obbligati non preclude al creditore l'azione cambiaria contro gli altri coobbligati, la restituzione del titolo depositato, a tal fine richiesta dal creditore insinuato, non può essere rifiutata dal giudice delegato, a meno che non risulti dagli atti il già avvenuto pagamento della cambiale stessa da parte del debitore o di terzi.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.