Cassazione penale Sez. V sentenza n. 2672 del 27 gennaio 2004

(1 massima)

(massima n. 1)

Il delitto di accesso abusivo a un sistema informatico previsto dall'art. 615 ter c.p. pu˛ concorrere con quello di frode informatica di cui all'art. 640 ter c.p., in quanto si tratta di reati diversi: la frode informatica postula necessariamente la manipolazione del sistema, elemento costitutivo non necessario per la consumazione del reato di accesso abusivo che, invece, pu˛ essere commesso solo con riferimento a sistemi protetti, requisito non richiesto per la frode informatica.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.