Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 15750 del 3 aprile 2003

(1 massima)

(massima n. 1)

Non č configurabile il reato di interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di pubblica necessitā quando l'interruzione riguardi un singolo atto o il turbamento della sua regolaritā senza che tale comportamento abbia inciso sulla regolaritā complessiva dell'ufficio. (Fattispecie relativa ad avere impedito ad un agente di polizia giudiziaria di accedere nell'abitazione per procedere all'audizione di una persona informata sui fatti per delega del pubblico ministero).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.