Cassazione penale Sez. V sentenza n. 35384 del 23 agosto 2016

(1 massima)

(massima n. 1)

La legittimazione alla proposizione della querela per il reato di infedeltā patrimoniale dell'amministratore spetta anche al socio receduto della societā di persone, potendo la condotta infedele determinare un depauperamento del valore della quota alla cui liquidazione il socio ha diritto a norma dell'art. 2289 comma primo, cod. civ.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.