Cassazione civile Sez. III sentenza n. 19321 del 27 settembre 2004

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di assicurazione obbligatoria per la responsabilitÓ civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, sul danneggiato che chiede la corresponsione del risarcimento oltre il limite del massimale - limitatamente a interessi e rivalutazione, con decorrenza dalla data di costituzione in mora dell'assicuratore, coincidente con la scadenza delloáspatium deliberandiádi cui all'art. 22 della legge n. 990 del 1969 - incombe esclusivamente l'onere di dedurre il ritardo della societÓ assicuratrice nella liquidazione del danno, gravando quindi su quest'ultima l'onere di eccepire e provare la non imputabilitÓ del ritardo. (Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza di merito, che aveva escluso la responsabilitÓ perámala gestioánonostante la societÓ assicuratrice si fosse limitata ad una generica contestazione della responsabilitÓ del conducente, senza peraltro considerare che due dei tre attori erano terzi trasportati e, perci˛, aventi diritto al risarcimento integrale, a prescindere dalla graduazione delle colpe tra i responsabili, tenuto conto del vincolo di solidarietÓ passiva gravante sui conducenti).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.