Cassazione penale Sez. I sentenza n. 30011 del 9 luglio 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

L'estinzione del reato oggetto di sentenza di patteggiamento, a norma dell'art. 445, comma secondo, cod. proc. pen., č sempre impedita dalla successiva commissione di un delitto nei termini in esso indicati, poichč il requisito della "stessa indole" che deve caratterizzare il nuovo reato al fine di precludere a questo la produzione dell'effetto estintivo in relazione al primo č riferito alle sole contravvenzioni e non anche ai delitti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 25 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.