Cassazione penale Sez. III sentenza n. 36918 del 14 settembre 2015

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di applicazione o di revoca delle misure cautelari personali, la valutazione prognostica del giudice circa la concedibilitÓ della sospensione condizionale della pena, richiesta dall'art. 275, comma 2-bis, cod. proc. pen., non pu˛ tenere conto dell'eventuale applicazione delle diminuenti previste per riti speciali per i quali l'imputato ha preannunciato di optare, in assenza di elementi concreti (quali, ad esempio, la presenza di una istanza giÓ formalizzata di giudizio abbreviato non condizionato o di applicazione di pena giÓ munita dal consenso del PM) che consentono di ritenere concretamente prevedibile l'accesso a tali forme alternative di definizione del procedimento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.