Cassazione penale Sez. V sentenza n. 37497 del 11 settembre 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

La identificazione effettuata in sede dibattimentale non obbedisce alle formalitÓ previste per la ricognizione in senso proprio, di cui agli artt. 213 e seguenti cod. proc. pen., siccome riferibile esclusivamente al contenuto di identificazioni orali del testimone, per cui vige la disciplina degli artt. 498 e seguenti cod. proc. pen., sý che da esse come da ogni elemento indiziario o di prova il giudice pu˛ trarre il proprio libero convincimento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.