Cassazione penale Sez. III sentenza n. 3651 del 27 gennaio 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

L'inosservanza della disposizione di cui all'art. 351, comma primo ter, c.p.p., secondo cui, nei procedimenti relativi a determinati delitti, la polizia giudiziaria, quando deve assumere sommarie informazioni da persone minori, si avvale dell'ausilio di un esperto in psicologia o in psichiatria infantile, nominato dal pubblico ministero, non comporta la nullitÓ delle dichiarazioni assunte, ma pu˛ assumere rilievo ai fini di una responsabilitÓ disciplinare e pu˛ incidere sulla valutazione di attendibilitÓ dei contenuti dichiarativi.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.