Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 33228 del 28 luglio 2014

(1 massima)

(massima n. 1)

Il difensore della parte civile cui sia stata conferita procura speciale a norma dell'art. 100 cod. proc. pen., pu˛ designare un sostituto, che ha facoltÓ di svolgere in dibattimento ogni attivitÓ e, quindi, anche di presentare le conclusioni in luogo del sostituito, a prescindere dal fatto che questi si sia costituito anche parte civile come procuratore speciale della persona offesa, derivandogli tale potere direttamente dall'art. 102 cod. proc. pen. pur se la procura alle liti non contenga alcuna previsione al riguardo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.