Cassazione penale Sez. V sentenza n. 43856 del 26 novembre 2007

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di ingiuria, costituisce legittima espressione del diritto di critica, tale da escludere la punibilitą del fatto, il rivolgere, da parte di un insegnante ad un collega, in occasione di un consiglio di classe, l'addebito di non aver fatto progredire l'alunno «handicappato» che gli era stato affidato ma di averlo, anzi, fatto regredire.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.