Cassazione civile Sez. III sentenza n. 471 del 23 gennaio 1982

(1 massima)

(massima n. 1)

La surrogazione legale prevista dall'art. 1203, n. 1, c.c., in favore di chi, essendo creditore, paga un altro creditore che ha diritto di essergli preferito, opera, come ogni altra surrogazione źdi diritto╗, a prescindere dalla volontÓ del creditore soddisfatto. Detta surrogazione, pertanto, la quale Ŕ applicabile - salve specifiche ed espresse incompatibilitÓ - anche con riguardo al debito d'imposta, si verifica pure nel caso di pagamento a mani di soggetto diverso dal titolare del credito, ma abilitato a riscuoterlo (nella specie, esattore).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.