Cassazione penale Sez. V sentenza n. 1205 del 13 gennaio 2015

(1 massima)

(massima n. 1)

Non integra il delitto di falsitā ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.), la condotta di colui che depositi presso l'ufficio del registro delle imprese, tenuto dai funzionari della Camera di commercio, bilanci di esercizio di una societā non formalmente approvati, in quanto non sussiste alcuna norma che conferisca attitudine probatoria all'attivitā dei suddetti funzionari in ordine al contenuto degli atti di cui ricevono il deposito.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.