Cassazione penale Sez. I sentenza n. 44395 del 5 dicembre 2005

(1 massima)

(massima n. 1)

In tema di diffamazione a mezzo stampa, il diritto di cronaca non pu˛ oltrepassare i limiti del rispetto della veritÓ e dell'interesse del pubblico a essere informato; in particolare il diritto di critica, che pu˛ anche essere non obbiettivo, deve tuttavia sempre corrispondere all'interesse sociale alla comunicazione nei limiti della correttezza del linguaggio. (Nella specie, la Corte ha ritenuto non operante l'esimente nell'ipotesi accuse di corruzione e connivenze con la mafia le quali, formulate con contumelie e ingiurie, proprio per la loro genericitÓ apparentemente prive di fondamento valicavano il limite del diritto di critica).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.