Cassazione penale Sez. I sentenza n. 1880 del 2 agosto 1988

(1 massima)

(massima n. 1)

Il delitto di calunnia č a natura plurioffensiva, nel senso che titolari dell'interesse giuridico tutelato dalla norma incriminatrice sono lo Stato e l'incolpato falsamente, onde impedire, in relazione a quest'ultimo, il pericolo dell'offesa al suo onore e della privazione della sua libertā. Ne consegue che persona offesa dal reato č anche il magistrato calunniato, per cui nell'ipotesi di un procedimento instaurato a seguito di questo reato, in danno, per l'appunto, di un magistrato la competenza non si radica nel locus commissi delicti, ma nel diverso foro territoriale stabilito dall'art. 41 bis c.p.p.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.