Cassazione penale Sez. VI sentenza n. 7370 del 14 febbraio 2013

(1 massima)

(massima n. 1)

Rispondono del reato di rivelazione di segreto d'ufficio (art. 326 c.p.) e non di quello meno grave di trattamento illecito di dati sensibili (art. 167 del D.L.vo n. 196/2003), i dipendenti di una societā di gestione di servizi telefonici i quali comunichino a chi non ne abbia diritto le generalitā dei soggetti che risultano titolari di utenze facenti capo alla detta societā.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.