Cassazione penale Sez. I sentenza n. 33904 del 3 agosto 2015

(1 massima)

(massima n. 1)

Nell'ipotesi di applicazione provvisoria della misura di sicurezza della libertÓ vigilata, il giudice pu˛ imporre la prescrizione della residenza temporanea in una comunitÓ terapeutica, a condizione che la natura e le modalitÓ di esecuzione della stessa non snaturino il carattere non detentivo della misura di sicurezza in atto. (In motivazione, la Corte ha precisato che la prescrizione di un programma terapeutico residenziale non Ŕ assimilabile "ex se" ad un ricovero obbligatorio, con sostanziale applicazione di una misura a carattere detentivo).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.